FINALITÀ FORMATIVA

Il percorso formativo del Master intende rispondere alla crescente domanda di profili innovativi nel campo della progettazione europea e dell’accesso ai finanziamenti erogati dall’Unione, in particolare nei settori culturale, multimediale ed audiovisivo.

Per Progettazione si intende la risposta ad un fabbisogno attraverso il contributo economico di un ente finanziatore per mezzo dell’elaborazione di un progetto.

Il progettista europeo è l’esperto in progettazione di interventi finanziati con le risorse europee dirette/indirette. 

L’offerta didattica mira a costruire, per i partecipanti, una spendibilità immediata di competenze teoriche e tecnico-gestionali utili ad innovare gli approcci professionali nei settori sopra citati. La finalità formativa è quella di formare specialisti in grado di presentare domande di finanziamento per la realizzazione di progetti integrati che siano innovativi e caratterizzati da un forte valore aggiunto europeo e si propongano come iniziative trasversali tra i vari settori e le attività culturali e/o multimediali ed audiovisive.

Al termine del percorso formativo, i partecipanti sono in grado di:

– orientarsi agevolmente nel complesso sistema dei fondi europei (diretti e indiretti), dei fondi regionali e nazionali;

– individuare i percorsi progettuali con maggiori opportunità di successo, in relazione sia alle politiche dell’ente finanziatore, che alla mission del soggetto che esprime il progetto;

– occuparsi della stesura di progettualità da candidare al finanziamento (Project Design);

– gestire progettualità complesse e partenariati internazionali nel rispetto delle procedure europee (Project Management);

– gestire processi di rendicontazione, monitoraggio e valutazione dei progetti europei;

– gestire processi di comunicazione e disseminazione;

– sviluppare azioni di lobbying, networking e di costruzione di partnership transnazionali.

La figura professionale uscente, più in generale, avrà competenze adeguate nella progettazione, promozione e gestione di progetti ed eventi culturali.

Possibili sbocchi occupazionali, congruenti al piano didattico del Master, sono individuabili con riferimento a:

  • Libera professione: l’europrogettista è molto frequentemente un consulente autonomo in regime di libera professione;
  • Associazioni culturali;
  • Istituzioni ed amministrazioni pubbliche
  • Imprese culturali private e pubbliche;
  • Musei, pinacoteche, gallerie, Fondazioni Culturali;
  • Società di formazione FSE e organizzazione congressi/convegni, APT, PIT territoriali, Istituzioni europee;
  • Attività libero-professionale individuale od inquadrabile in società di consulenza, progettazione e fundraising;
  • Imprese dell’informazione e della comunicazione e delle tecnologie relative (TIC)

Regolamento didattico

informativaBCC